I TRUCCHI DELL’ASSISTENTE SOCIALE VOLONTARIA

    2013-01-31 13.12.22

Parte la nuova rubrica: I TRUCCHI DELL’ASSISTENTE SOCIALE VOLONTARIA, cioè quei trucchi che faccio io ogni giorno per apparire decente al “lavoro”. Il principio base è il seguente: “meglio 10 minuti in più a letto ed essere riposata che 30 minuti davanti allo specchio per fingersi riposata”. Ci sono giorni in cui il mio lavoro è solo d’ufficio, quindi posso andare vestita e truccata “alla che cavolo me ne frega” e giorni in cui si và in Tribunale o bisogna parlare con gli utenti e quindi un minimo di decenza la devo mantere! In base alla giornata mi trucco oggi per esempio:

Avevo 5 minuti contati, diciamo che me la sono presa con calma: ho faticato ad uscire da sotto le coperte, lunga colazione: morale della favola? 5 minuti per truccarmi ed essere presentabile per l’incontro con la preside. Calcolando che era un mezzo colloquio, la Preside è la persona che deciderà se il mio progetto sui libri potrà andare avanti, e vista la situazione questi incontri mi provocano un filino di ansia che sulla mia pelle si vede con una sudorazione sulla fronte (in realtà è il cervello che evapora!!) Quindi unendo tutti questi fattori più il fattore T (tempo) che ho fatto..

  1. Ho lavato il viso,
  2. una leggerissima tamponata con il correttore GARNIER Roll-on
  3. spalmato la crema “24h cream” di KIKO, (che sto cercando disperatamente di finire)
  4. con il pennellino da eyeliner ho fatto una leggerissima linea di eyeliner ESSENCE 03 Berlin Rocks (quello viola),
  5. sulla palpebra mobile e fissa ho messo il colore centrale della palette di KIKO n 2 della collezione Blooming Origami che è un rosa perlato con dei glitter oro, (molto delicato)
  6. nella rima interna dell’occhio ho usato la parte grigia delle matita/kajal della ESSENCE 2 in 1 (per aprire lo sguardo e non far capire che mi ero alzata mezz’ora prima!!!)
  7. mascara
  8. per finire burrocacao della ESSENCE sulle labbra

Questo è il mio makeup 5 minuti non un minuto di più, per apparire decente. Anche perchè ritengo che sia quello che dico che farà la differenza non il mascara o la matita, però apparire curata aiuta sempre.

Libro: IL BATTELLO RUBATO di Jean Failler

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...